Nella Grande Mela anche l’imprenditore Luca Rossetti: «Corriamo per Rebecca: faremo “le scarpe” alla Sma...»

La maratona di New York è passione ma anche l’occasione perfetta per fare solidarietà. Ad esempio correre per Rebecca e per tanti bimbi come lei malati di Sma, l’atrofia muscolare spinale, che sperano un giorno di poter correre e muoversi con un po’ più di autonomia.
È con questo spirito che oggi Luca Rossetti (amministratore delegato della Maison Fratelli Rossetti, boutique italiana per le calzature di design) e altri tre imprenditori Fabio Rececconi, Gigi Barni e Gabriele Vedani correranno i 42 chilometri della Grande Mela indossando le magliette rosse di SMArathon, l’associazione creata per raccogliere fondi per quasta causa. L’associazione «Smarathon» nasce circa un anno fa dall’idea di una mamma e di un papà, Elena Muserra e Luca De Luca, entrambi sportivi ed appassionati di maratona, che improvvisamente si ritrovano a dover fare i conti con l’atrofia muscolare spinale di cui soffre la loro figlioletta Rebecca. Dopo lo smarrimento iniziale Luca ed Elena si rimboccano le maniche. Così, sull’ esempio canadese di un’altra associazione, nasce SMArathon, un gruppo di amici che corre le maratone e porta l’immagine di Rebecca spinta sul passeggino da suo papà sulle 42 chilometri del mondo. In meno di un anno SMArathon ha già raccolto 30mila euro tutti devoluti all’Istituto Besta di Milano ed è stata già protagonista di decine di maratone in ogni parte del mondo, contando sul supporto di testimonial d’eccezione da Del Piero, ad Adriano, a Genny Di Napoli a Pistorius, l’atleta disabile che ha preso parte alle paralimpiadi di Pechino.
Le atrofie muscolari spinali (Sma) sono un gruppo di malattie che colpiscono le cellule nervose del midollo spinale da cui partono i nervi diretti ai muscoli, e che trasmettono i segnali motori. Per il momento non c’è cura anche se la ricerca pare sia sulla buona strada per individuare una proteina che potrebbe aprire la strada verso una terapia. C’è speranza ma servono fondi ed è per questo che oggi sulle strade di New York tra i 40mila variopinti runners che arriveranno a Central Park spiccheranno anche le 4 magliette rosse di SMArathon.