Nella guerra dei talent show Amici doppia X Factor

Maria De Filippi ottiene 12 punti di share in più della Ventura che, per la finalissima, si guadagna la promozione su Raiuno. Il direttore Donelli: "Successo del gioco di squadra". il direttore Marano: "Risultato soddisfacente"

Il doppio. È finita così la sfida televisiva della stagione: quella tra i due talent show di Rai e Mediaset. Amici ha vinto totalizzando dodici punti in più di share del concorrente X Factor. I numeri parlano chiaro: 25,8 per cento con 5 milioni 420mila spettatori contro il 13,3 per cento e 2 milioni 781mila spettatori. Insomma, la prima sfida diretta tra i due programmi (fino alla scorsa settimana andavano in onda uno il mercoledì e l’altro il lunedì) ha mostrato, se ce n’era ancora bisogno, la forza e il seguito di pubblico della scuola di Maria De Filippi. Lei, la signora di Canale 5, si era mostrata perplessa e preoccupata per il cambio di giorno deciso dai vertici di Mediaset a solo due puntate dalla finale. Ma la platea dei ragazzini che segue fedelmente la scuola di canto e ballo non ha abbandonato Alice, Pedro e gli altri artisti in erba vestiti di bianco e blu, mantenendosi sulla media di ascolto della stagione. Come, del resto, neppure gli appassionati dei talenti musicali di X Factor si sono dimenticati dei loro beniamini. Perché, lo show di Raidue guidato da Francesco Facchinetti - che ospitava addirittura i Take That - ha certamente sofferto per lo scontro diretto con il talent di Maria, ma è calato di poco rispetto alla sua media stagionale che si aggira sul 14 per cento (il confronto con la puntata della scorsa settimana invece è più netto ma lunedì scorso - 15,3 per cento di share - a gonfiare gli ascolti c’è stato il collegamento con il super Fiorello in cerca di pubblicità per il suo nuovo spettacolo su Sky). Insomma il temuto scontro - i due si sono battuti fino ull’una meno un quarto di notte - non ha fatto troppo male a nessuno. E anche il Leonida (così si era definito la scorsa settimana) Marano, direttore di Raidue, ieri ha lasciato perdere i confronti epocali con Sparta e Atene e ha più prudentemente dichiarato di essere «soddisfatto per il risultato della puntata in una serata costruita con una forte controprogrammazione per genere». In particolare, il direttore è contento per la «forte presenza di laureati e di persone di fascia alta tra il pubblico del suo show» e perché tutti i tre canali Rai insieme hanno comunque vinto il prime time concludendo che il risultato di entrambi i talent «ci consente di affermare che la musica in televisione vince». Tanto che il suo programma avrà l’onore di vedere approdare la finale sulla rete ammiraglia il 14 aprile come annunciato in diretta l’altra sera.

Ovviamente soddisfatti i vertici di Canale 5. Anche perché, oltre a battere Raidue (che, solitamente non è la diretta concorrente di Canale 5, ma che lo è diventata in questa occasione per la concomitanza della sfida tra due show dello stesso genere), la prima rete Mediaset ha sconfitto anche la prima Rai che, nel cambio di palinsesti avvenuto nei giorni scorsi, ha schierato le nuove puntate del cane Rex che hanno ottenuto solo il 17,8 per cento di share. Certo molto di più dello show flop Incredibile di cui ha preso il posto. Così Massimo Donelli, direttore di Canale 5, ringrazia la sua conduttrice di punta. «Maria De Filippi ha dato l’ennesima prova di professionalità e di talento - ha dichiarato -. Il grande successo ottenuto da Amici conferma, infatti, la forza del programma e premia, una volta di più, il gioco di squadra». «Grazie, davvero grazie a Maria per aver compreso le motivazioni - dice Donelli - che ci hanno spinto a modificare il palinsesto di Canale 5 e per aver accettato di anticipare la penultima e l’ultima puntata del più forte talent show della tv italiana». Ora il pensiero va già alla prossima settimana: quando per Amici ci sarà la finale che decreterà il vincitore (in palio duecentomila euro) tra Alice, Luca, Valerio e Alessandra. In quella sera per salvarsi Raidue avrà proprio bisogno di un X Factor.