Nella Samp degli acciaccati Cassano pronto per il derby

Anche Stefano Lucchini, uscito per infortunio durante il match contro il Napoli, sarà costretto a saltare il derby. Per il difensore blucerchiato ieri è stato confermato il trauma distorsivo-contusivo al ginocchio sinistro, con minimo interessamento del legamento collaterale mediale. Saranno da due a tre le settimane di stop forzato per il centrale, che comunque per la sfida di giovedì contro l'Aalborg sarebbe stato squalificato (arbitro l’austriaco Tomas Einwaller, diretta sul digitale terrestre de La7, ritorno il 4 ottobre alle 19). E durante la ripresa degli allenamenti di ieri a Bogliasco hanno lavorato ancora a parte Accardi, Campagnaro, Cassano, Maggio e Volpi.
La buona notizia, e certamente la più inattesa, arriva proprio da Antonio Cassano: per il derby il fantasista di Barivecchia, che da qualche giorno ha ricominciato a correre, potrebbe essere convocato e andare almeno in panchina. Si vedrà nei prossimi giorni.
Per il resto è una sorta di bollettino di guerra per Walter Mazzarri che inevitabilmente deve mischiare le carte per cercare di far quadrare i conti nei due match. Tanto per cominciare per la Coppa Uefa oltre a Lucchini mancherà anche Sala, squalificato, e starà fuori Campagnaro, che potrebbe invece recuperare per domenica. Poi sempre per giovedì non ci sarà nemmeno il recupero di Sergio Volpi, reduce dalla distorsione alla caviglia che non gli ha permesso di scendere in campo nella sfida di domenica contro il Napoli. Anche in questo caso Mazzarri fa gli scongiuri e spera di averlo per il derby. È una Samp con i cerotti, quindi, ma a preoccupare è soprattutto la difesa, visto che Accardi (distorsione al ginocchio) non recupera e che le alternative almeno a sinistra sono tre: arretrare Pieri nel suo ruolo naturale, oppure riconfermare Bastrini, che però in Campania, indecisione a parte con Castellazzi che ha portato al primo gol dei biancocelesti, non ha convinto. Proprio per non perdere il giocatore dal punto di vista psicologico però Mazzarri potrebbe anche decidere di riconfermarlo, anche perché Bastrini comunque nella passata stagione, prima dell'infortunio alla spalla, era stato una delle scoperte di Walter Novellino. Poi c'è anche la terza ipotesi, quella più probabile: l'ingresso dal primo minuto di Gastaldello che deve soprattutto recuperare il ritmo partita dopo la lombosciatalgia che lo ha obbligato a saltare parte della preparazione.
A centrocampo la nota positiva della sfida contro l'Aalborg sarà il rientro di Ziegler che ha scontato domenica il turno di squalifica e che quindi sarà a disposizione anche nel derby, mentre davanti questa volta potrebbe toccare ancora a Caracciolo, che è subentrato a Bellucci, colpito dalla gastroenterite, o a Montella, mentre Delvecchio sarà riconfermato nel ruolo di trequartista. Comunque un’idea di turn over in vista del derby ci sarà, anche se ovviamente il tecnico sampdoriano non ha molte possibilità di scelta: a centrocampo Palombo dovrebbe giocare entrambi i match, anche se Sammarco scalpita. A sinistra c'è invece abbondanza: oltre a Pieri, ci potrebbe essere spazio anche per Franceschini, fino ad ora poco utilizzato. Da oggi comincerà la conta.