«Nella sinistra scontro feroce»

«Le interviste parallele di D’Alema e di De Mita sono la prova più eloquente e inquietante che il costituendo governo Prodi nasce sotto il segno di un feroce scontro di potere, indifferente al doveroso rispetto delle istituzioni, alle ragioni della politica autentica e agli interessi del Paese». È durissimo l’attacco di Sandro Bondi, coordinatore nazionale di Forza Italia, al centrosinistra, impegnato nelle manovre per la formazione dell’esecutivo. «Ogni giorno che questo costituendo governo rimarrà in carica - conclude Bondi - sarà un giorno perduto per il bene dell’Italia».