Nelle Marche Olli è il re della caccia

Novità nel centro storico di Civitanova Marche (Macerata) dal nome inconsueto: Ollipassamilolio. Si dirà: città di mare e specialità di pesce. Invece nel locale della famiglia Mattii - proprietari dell’ippodromo di Montegiorgio - lo chef Olindo, 55 anni, nato a Loreto, va controcorrente e si cimenta con grande successo con la cacciagione. Non che il simpatico Olli, nato in una famiglia di cuochi da tre generazioni, non ci sappia fare con il pesce: a Numana ha lavorato per 15 anni per il ristorante «da Olindo» dove era altresì noto come «il mago del brodetto». Questo eclettico chef marchigiano il pesce lo cucina solo su ordinazione. Adesso preferisce cimentarsi con lepri e fagiani, daini e caprioli, spesso cucinati con funghi e tartufi. Da non perdere i maltagliati, fatti in casa, al sugo di daino. Ottimo il rapporto qualità-prezzo: per questo primo periodo di lancio un pasto completo si aggira sui 20-25 euro. Ricca la carta dei vini: 250 etichette di rosso da tutte le regioni, ma c’è anche un ottimo vino della casa, la Lacrima di Morro d’Alba e altri nettari che arrivano da Jesi.
L’Ollipassamilolio è ubicato in via Tripoli 32 a Civitanova Marche; tel. e fax 0733.810600. È chiuso la domenica.