Nelle «oasi» lo spettacolo è più fresco

Riccardo Re

Stufi di rifugiarvi tra i banchi frigo del supermercato? Cercate qualcosa di più stimolante che non passeggiare per ore ed ore in centri commerciali con aria condizionata? L'alternativa per chi cerca di scappare dal caldo spossante di quest'estate, ora c'è. E c'è la possibilità di riuscire a coinvolgere anche chi fino a oggi ha patito l'afa con la sofferenza scottante della propria solitudine, invitandolo ad uscire di casa, per trascorrere un pomeriggio di cultura, al fresco e in compagnia.
Almeno questo è quello che si tenterà di fare attraverso le «Oasi estive per la terza età», evento che la Provincia di Genova organizza per la seconda estate ed è aperto anche a chi, la terza età, non l'ha ancora, ma ha ugualmente un interesse fisico, culturale o sociale per partecipare a questo evento, pensato soprattutto per gli over 60.
Tre «oasi» dunque - in città, a Campomorone e a Comago, frazione di Sant'Olcese - naturali o refrigerate da aria condizionata ma sempre e rigorosamente fresche. Si inizia domenica e si andrà avanti fino a venerdì 25 agosto. In città gli appuntamenti saranno quotidiani e ospitati presso il teatro della Gioventù di via Cesarea. Tutti i pomeriggi quindi, dalle 13 alle 18, sarà possibile accedere gratuitamente al teatro e prendere parte a quanto in programma. La novità di quest'anno è l'appuntamento domenicale con il «Rodeo di via Cesarea», in cui gli anziani-debuttanti, allo sbaraglio, daranno vita a una loro Corrida, in cui i partecipanti si contenderanno con esibizioni che si annunciano a dir poco esilaranti, i premi messi a disposizione dall'editore Deferrari e dal Civ del quartiere. In settimana, invece, si inizierà con la proiezione di un film mentre nella seconda parte si alterneranno spettacoli musicali, letture poetiche, rappresentazioni sceniche e proiezioni di documentari. Non mancheranno naturalmente spazi dedicati alla Liguria e al dialetto e a tal proposito, sicuramente da non perdere gli appuntamenti del 5 agosto con Franco Bampi per «Parlemmo de Zena» e del 24 agosto con Alberto Pasolini e Gino Anselmi per «Aia de Liguria» in cui i due autori reciteranno in genovese i testi delle loro poesie e canzoni.
Ma l'estate riserva sorprese e l'idea di due «oasi» nell'entroterra non sarà certo un miraggio. A Comago, saranno cinque gli spettacoli gratuiti: il 25 e il 27 luglio e l'uno, il 3 e l'8 agosto. Teatro degli incontri: Villa Serra e il suo parco di 90 mila metri quadrati. Per l'occasione saranno messi a disposizione due pullman da 50 posti con il compito di trasportare gratuitamente dalle periferie cittadine gli anziani che desidereranno assistere agli spettacoli musicali.
A Campomorone invece, una boccata d'ossigeno si potrà respirare per tre pomeriggi a settimana. Ogni lunedì, mercoledì e venerdì infatti, al cinema Ambra appuntamento con una rassegna cinematografica che spazierà con film blasonati degli ultimi sessant'anni. L'ingresso è libero ma non mancherà neppure un gelato omaggio.
A lavorare al progetto, in maniera sinergica, due assessori provinciali: Angelo Giulio Torti, per le Politiche Sociali e Maria Cristina Castellano, per la Cultura, che sperano attraverso a questa iniziativa non solo di «favorire il benessere della vita dei partecipanti ma di offrire anche importanti momenti di aggregazione» che sappiano aiutare, anche concretamente, chi vive solo e in difficoltà. Perché senza il calore di un'amicizia ogni estate è sicuramente più torrida.