Nello stato di New York le prime nozze gay: hanno detto sì 2 nonne

Kitty Lambert, 54 anni, e Cheryle Rudd, 53, di Buffalo, si sono sposate poco dopo la mezzanotte sull’isola di Luna, un fazzoletto di terra in mezzo alle cascate del Niagara

New York - Due donne, entrambe già nonne, sono diventate nella notte la prima coppia dello stesso sesso legalmente unita in matrimonio nello stato di New York, sesto stato americano a permettere le nozze gay. Kitty Lambert, 54 anni, e Cheryle Rudd, 53, di Buffalo, si sono sposate poco dopo la mezzanotte sull’isola di Luna, un fazzoletto di terra in mezzo alle cascate del Niagara. Le due donne hanno 5 figli da precedenti matrimoni e vivono insieme da anni. Entrambe avevano fatto campagna per i matrimoni gay. Kitty dirige una galleria d’arte e indossava un abito di satin blu che aveva disegnato lei stessa. Cheryle, che lavora in una industria alimentare, ha scelto un frac bianco. La cerimonia civile è stata celebrata dal sindaco di Niagara Falls, Paul Dyster. In precedenza si era tenuta una celebrazione interreligiosa officiata da religiosi battisti, episcopali ed ebrei. Le due spose sono state festeggiata da centinaia di amici, famigliari e sostenitori, oltre che da un gruppo di turisti incuriositi dall’evento. In onore del primo matrimonio omosessuale nello stato, le cascate del Niagara sono state illuminate nella notte con i colori dell’arcobaleno, in omaggio alla bandiera dei Gay Pride. "Abbiamo raggiunto il vero sogno americano di essere trattate come tutti gli altri e di essere protette da tutte queste leggi", ha commentato Kitty Lambert.