Il «nemico» è isolato grazie alle onde radio

Il gadget anticellulare mette «fuori uso» i telefonini nel raggio di una decina di metri: li disabilita perché emette un segnale radio così potente da «sovrastare» il loro campo. Così il cellulare «schermato» non riesce più a comunicare con le torri di telefonia mobile e, quindi, non è più in grado né di ricevere né di inviare il segnale. Il potere d’azione varia a seconda del modello (e del prezzo): da pochi metri ad alcune decine. Alcuni tipi di anticellulare possono essere lasciati sempre accesi: così si crea una zona davvero off limits.