Al nemico si dà l’onore delle armi

Carissimo Massimiliano Lussana, ingeneroso definirei il dibattito scaturito dal tuo fondo sull'identità di AN a livello cittadino e ligure. Salutare sì, ma sbagliato nei tempi e nei modi. Ad un alleato in difficoltà si perdonano anche i silenzi, come ad un nemico (nel puro idioma politico) si dà sempre l'onore delle armi anche se è sconfitto dalla realtà. A livello ligure abbiamo sorvolato su Monteleone, su Lorenzelli, su Chiesa, su Zara, ecc. ecc. con il buon gusto di chi, le domande, le sa fare al momento opportuno. Non so se il Presidente Proviciale d’Alleanza Nazionale, Gianfranco Gadolla, in altro tempo e in altro luogo, avrebbe detto cose diverse dalla realtà raccontata oggi, ma un dato è (...)