Il neo ct Donadoni lancia la sua Italia: «Serve coraggio»

Il nuovo ct della nazionale Roberto Donadoni si racconta a dieci giorni dall’esordio sulla panchina azzurra, il 16 agosto a Livorno contro la Croazia. Determinato e felice per l’incarico di prestigio: «Voglio partire con un motto di Cassius Clay: “I campioni non si fanno sul campo, ma da qualcosa che hanno nel profondo”». Poi sulla scelta del debutto: «Livorno per ripagare chi mi ha dato qualcosa». Cammina sulle orme di Lippi: «Il modulo è quello, poi dipende da Totti».