IL NEO SOTTOSEGRETARIO

«Fare il procuratore a Roma è stata un’esperienza tutto sommato divertente, ma anche stancante. Non ci sono mai stati momenti davvero difficili grazie anche alla collaborazione degli aggiunti. Oggi sono passato qui a riprendere le mie carte». Giorno di giuramento ma anche di saluti ai colleghi di piazzale Clodio che ha guidato per otto anni per Giovanni Ferrara (nella foto Ansa), neo sottosegretario all’Interno del governo Monti. Dopo l’investitura ufficiale, a Palazzo Chigi, Ferrara si è spostato in Procura per incontrare il suo ormai ex vice, Giancarlo Capaldo, che farà da procuratore sino a quando non sarà nominato il nuovo capo. Un passaggio di consegne senza cerimonie formali: «Ora – ha concluso Ferrara – l’ultimo atto è quello di chiedere al Csm di collocarmi a riposo».