Neonati Il Gruppo Boero dona apparecchi per bimbi appena nati

Grazie a una donazione di 20.000 euro della società Boat del Gruppo Boero di Genova, 12 nuovi saturimetri per monitorare i neonati sono stati messi a disposizione della rete ligure delle neonatologie in tutte le quattro province. L’iniziativa è di Sandro Trasino, direttore dell’unità operativa di Neonatologia del San Martino, che ha ricevuto la donazione della Boero e invece di tenere per sé i fondi li ha messi in rete. Gli strumenti di altissima tecnologia consentono il monitoraggio dei neonati critici e di basso peso tramite la valutazione dell’ossigeno nel sangue come hanno spiegato l’assessore regionale Claudio Montaldo e il professor Paolo Moscatelli, presidente ligure della società italiana di neonatologia. Andreina Boero, presidente del Gruppo, ha spiegato il motivo dell’investimento: «Da tempo operiamo per essere attivi anche nel sociale - ha detto - ma in questo caso ha prevalso il cuore perché ho due nipoti gemelli, belli, grandi e grossi che da piccoli avevano avuto bisogno di cure al Gaslini. Mia figlia Cristina mi ha fatto venire l’idea e la donazione è andata così ai medici».