Un neonato su dieci a Roma è straniero

«A Roma un neonato su 10 è straniero» è uno dei dati della ricerca «Nati stranieri a Roma, possibilità di stima e previsione», realizzata dall’Università «La Sapienza» in collaborazione con l’ufficio statistica del Comune di Roma. «Questa indagine statistica - ha commentato Franca Eckert Cohen, delegata del sindaco per le politiche della multietnicità - ci aiuta a capire gli scenari di fronte ai quali ci troveremo a operare per affinare gli strumenti con i quali stiamo già operando per favorire l’integrazione delle nuove generazioni». Già nel 2004 Roma era risultata tra le grandi città quella che ha registrato il più alto numero di nati stranieri (2.592) seguita da Milano (1.898) e Torino (1.450). Altri dati attribuiscono proprio alle donne immigrate l’aumento del 19 per cento del «tasso di fecondità»nel Lazio.