Neos fa il bis a Malpensa con il secondo Dreamliner

La compagnia aerea del gruppo Alpitour continua il rinnovamento della flotta ed è l'unica in Italia a operare con questo modernissimo Boeing. A maggio nello scalo gestito da Sea passeggeri aumentati del 10%

Neos, la compagnia aerea del Gruppo Alpitour fa il bis nell’aeroporto intercontinentale di Milano Malpensa gestito da Sea, con l’arrivo del secondo Boeing 787 Dreamliner, EI-New "Erminio Ferri”, accolto dall’intera compagnia schierata in pista per dare il benvenuto all’atterraggio di questo modernissimo gigante da 359 posti, uscito dallo stabilimento Boeing di Everett per iniziare la sua avventura sulle rotte di tutto il mondo. Nuovo velivolo e nuove destinazioni di lungo raggio che accompagnano la crescita dello scalo che ha chiuso il mese di maggio con un aumento del 10% dei passeggeri e del 5,4% dei movimenti arrivando a oltre 9 milioni di passeggeri totali con un incremento dell’11,3%.

Con questo secondo 787 Neos prosegue nel rinnovamento della sua flotta - composta di 11 aeromobili - e si riconferma la prima e unica compagnia aerea italiana ad avere questi aeromobili, che sono i più evoluti al mondo per prestazioni e comfort. Interni spaziosi ed eleganti, oblò più grandi del 65%, un innovativo sistema di umidificazione e pressurizzazione ed un sistema di illuminazione a Led modulabile per ogni fase del volo sono solo alcune delle caratteristiche che rendono unica l’esperienza di bordo con Neos.

“La nostra compagnia aerea oggi festeggia perché segna un’altra importante tappa di un sogno iniziato quattro anni fa – commenta Carlo Stradiotti, amministratore delegato di Neos –. Con l’introduzione di questo secondo 787 Dreamliner proseguiamo anche nel continuo lavoro di scoperta e sviluppo di nuove destinazioni da offrire alla nostra clientela. L’anno scorso il debutto avvenne con Phu Quoc, in Vietnam, quest’anno sarà la volta di un altro nuovo collegamento, sempre nel Sud Est Asiatico”.

“Questo è il secondo capitolo nella storia della partnership fra Boeing e Neos sul 787. La consegna del Dreamliner a una compagnia aerea italiana è motivo di orgoglio e soddisfazione, oltre a rappresentare un successo importante anche per l’industria italiana, che costruisce con Leonardo il 14% dell’aerostruttura”, ha aggiunto Antonio De Palmas, presidente di Boeing Italia e managing director per il Sud Europa -. Il 787, per range, efficienza e confort, è l’aereo giusto per il lungo raggio e si adatta molto bene alle esigenze di Neos. Siamo particolarmente orgogliosi della grande fiducia che la compagnia continua a riporre in Boeing”.