Neppure il residuo bellico blocca la marcia dei plichi

Neanche un bomba della seconda guerra mondiale ha fermato la macchina da 183 milioni di euro della maturità 2008 che prenderà il via il 18 giugno. Il residuo bellico da disinnescare a Monteporzio Catone, venerdì ha messo a rischio la distribuzione dei plichi con le prove d’esame: ma alla fine l’organizzazione del ministero dell’Istruzione ha avuto la meglio su questo imprevisto, operando prima della totale interdizione della zona in cui è inserito il Centro di elaborazione dati del Miu. I plichi, scortati dalle forze dell’ordine, sono giunti sani e salvi a viale Trastevere.