Del Neri non si fida del Livorno, Cosmi di Cassano

Da una parte c'è Gigi Del Neri che non si fida affatto di un Livorno che sta scalando posizioni in classifica con l'arrivo di Serse Comsi: «Il Livorno non avrà Lucarelli, ma ha giocatori di valore come Candreva, Pulzetti, Mozart e l'ex Pieri. Troveremo una squadra bella tosta, che come tutte le provinciali ha il compito di salvarsi in casa. Troveremo un ambiente difficile, ma siamo consci di avere le qualità per rendere difficile la vita al Livorno». Dall'altra parte invece c'è proprio Serse Cosmi che non si fida di Antonio Cassano: «È un artista del calcio. Lo è sempre stato. Anzi, io lo preferivo ai tempi delle cassanate, perché era genio puro. E come tutti i geni anche un po’ pazzoide. Mi è sempre piaciuto - spiega il tecnico - anche quando tutti dicevano che era difficile da gestire nello spogliatoio. Ma quella era solo la sua personalità. Altrimenti sarebbe come andare a sentire un concerto di Vasco Rossi in parrocchia».
Insomma Livorno-Sampdoria sarà una sfida tra due squadre che preferirebbero, prima di Natale, non farsi troppo del male. La formazione blucerchiata arriva da un momento negativo riscattato solo in parte dal pareggio con la Roma, mentre gli amaranto sono reduci dalla vittoria di Catania. Del Neri nel frattempo ha recuperato Pazzini che ha smaltito il problema muscolare, mentre lo squalificato Lucchini potrebbe essere sostituito da Rossi. Finalmente si dovrebbe rivedere in campo dal primo minuto anche Semioli: il tecnico infatti vorrebbe poter puntare sulle due ali per ritrovare il suo gioco e magari anche una vittoria.