Nervi, 28 progetti per ridare ai parchi l’antico splendore

Ventotto progetti per restituire i Parchi di Genova Nervi all'antico splendore. Lo studio, frutto di una convenzione tra Comune, Facoltà di Architettura e Aster ha dato origine a una mostra che si potrà visitare fino al 30 gennaio alla Facoltà di Architettura (Cisterna) in Stradone S.Agostino, dalle 15 alle 17 (sabato e domenica chiuso).
«Quello fornito è un progetto già cantierabile, diviso in diverse tranche, che contiamo di finanziare prima della fine del mandato della Giunta Pericu - ha sottolineato l'assessore Luca Dallorto -. I primi fondi dovrebbero infatti rendersi disponibili a breve, grazie ai residui della manifestazioni Colombiane del '92, 17,5 milioni dei quali saranno destinati proprio al recupero dei parchi storici».
Il progetto complessivo parte dall'analisi paesaggistica dei parchi Groppallo, Serra e Grimaldi, individuando le svariate tipologie di degrado dalla fine degli anni Cinquanta a oggi: diminuzione della superficie delle masse arboree del 27% nel parco Groppallo, del 13% nel parco Serra, del 10% nel parco Grimaldi, perdita di biodiversità, invecchiamento delle piante e precario stato salute di numerosi alberi.
A questa situazione gli architetti del paesaggio rispondono con 28 progetti di riqualificazione: recupero del degrado nel rispetto dei caratteri storici, miglioramento delle potenzialità paesaggistiche, botaniche, storico-culturali, allestimenti di un roseto mediterraneo, di un camelieto, di un giardino delle piante «succulente» e altri.
I progetti prevedono inoltre ricostruzione dei quadri visivi e scenografici, creazione di quinte vegetali, potature di contenimento e riformazione di alberi e siepi, interventi di riordino selettivo e di rinnovo della vegetazione, contenute in un manuale operativo.
Dopo la Facoltà di Architettura, dal 3 al 15 febbraio la mostra potrà essere visitata presso il Collegio Emiliani, di Nervi dalle 16 alle 19. Venerdì 9 febbraio, alle 21, sempre al Collegio Emiliani è prevista una tavola rotonda.