Nervi, saranno «visitate» tutte le palme del parco

Un controllo puntuale e meticoloso per verificare la stabilità di tutte le pienate del parco. o ha promesso l’assessore comunale all’Ambiente Luca Dallorto, dopo che lunedì scorso una palma di 20 metri si è spazzata in due ed è precipitata a terra sul prato piatto, davanti all'edificio della Gam, Galleria d'arte moderna, che è sormontato, anzi era, da tre alte palme. La brutta sorpresa è arrivata proprio da una di queste, un palma di circa venti metri, che si è spezzata in due e si è abbattuta sul vialetto e sul prato, pressocché deserto. Grandissimo lo spavento della signora coi due bambini che proprio sul prato stavano correndo sull'erba: i piccoli sono stati miracolosamente schivati dal crollo.
Subito è scattato l'allarme. «faremo verificare non solo la palma adiacente, ma anche tutte le altre vicine - ha spiegato l’assessore ieri - In tutto controlleremo otto alberi, tramite un sistema di verifica della stabilità con prove di trazione». I lavori inizieranno il 28 giugno e continueranno per tutta la settimana. Questo permetterà di verificare se sarà necessario intervenire su altri alberi o se l’episodio del crollo della palma che appariva sana dalle fotografie aere e ad infrarosso e nell’analisi del tronco è un episodio sicuramente pericoloso, ma non ripetibile»