Nervi, una settimana di festa per il compleanno degli Alpini

Il Gruppo di Nervi dell'Associazione Nazionale Alpini festeggia questa settimana il suo 85° anno di vita, in concomitanza con l'annuale Raduno Sezionale degli Alpini genovesi che si terrà appunto nella delegazione cittadina.
La settimana prevede una nutrita serie di manifestazioni che culmineranno domenica 30 con il raduno di centinaia di Alpini a Nervi. Partendo dalla Stazione, accompagnati dalla Fanfara militare, sfileranno per le strade della delegazione raggiungendo i Parchi, dove nel Roseto di Villa Grimaldi il Cappellano don Luigi Zorzi concelebrerà la S. Messa con i parroci delle vicine parrocchie. Dopo le «parole di un Alpino» e la consegna dei riconoscimenti ai partecipanti gli alpini potranno partecipare al «rancio» organizzato nei parchi stessi ed al pomeriggio ascoltare ancora la fanfara militare.
Ma anche durante la settimana sono in programma una serie di manifestazioni collaterali che sono iniziate sabato scorso quando è stata inaugurata, presso il locali del Municipio IX Levante in via Marco Sala 83R, la Mostra delle Truppe Alpine con il materiale del Museo ANA della Sezione di Genova. La mostra resterà aperta sino a domenica 30 con orario 9-12,30; 15,30-19.
Domani sera una fiaccolata aperta a tutti, Alpini e popolazione, partirà da piazza De Simone a Quinto per raggiungere Bogliasco. È infatti a Bogliasco che si terrà un'altro importante evento collegato al Raduno Alpino. L'Amministrazione Comunale ha infatti accolto la proposta di dedicare agli Alpini una strada di Bogliasco. È stata scelta una ripida scalinata nel centro del paese, oggi via Fritallo, che sabato sarà intitolata agli Alpini. Anche al sabato pertanto importante appuntamento alpino a Bogliasco con sfilata dei partecipanti, fanfara militare e la cerimonia di intitolazione alle ore 11.
In questi giorni gli Alpini stanno imbandierando il paese, come pure Nervi, e finalmente il tricolore torna nelle strade e nelle case. Il capo gruppo di Nervi, Ivo Benatti, si augura una grande partecipazione di Alpini, come spera altresì nell'accoglienza da parte della popolazione di Nervi e di Bogliasco, che sempre ha dimostrato simpatia verso le Penne Nere.
Ancora, sono previste due serate, venerdì 28 e sabato 29, nelle chiese parrocchiali di Quinto e di Bogliasco per ascoltare i cori alpini, sono annunciati incontri con le scolaresche di Nervi e di Bogliasco, dove gli Alpini andranno a raccontare le loro storie e magari a far ascoltare i loro canti.
Infine il Gruppo Alpini di Nervi ha trovato una valida collaborazione con la Galleria d'Arte Moderna di Ge-Nervi. La direttrice, Maria Flora Giubilei, ha infatti proposto di realizzare una sala del Museo dedicata alle sculture di Eugeno Baroni, il celebre scultore alpino, noto fra l'altro per la realizzazione del Monumento ai Mille di Quarto. Saranno pertanto esposte alcune opere di Baroni conservate alla Galleria, come pure altre piccole sculture custodite nella sede della Sezione ANA di Genova. Gli Alpini avranno ingresso libero al Museo della GAM, come pure sarà riservato uno sconto ai loro familiari e accompagnatori.
Da segnalare infine la pubblicazione di un simpatico volumetto «Penne nere sul mare di Nervi» con la copertina disegnata da Raimondo Sirotti, nel quale si ripercorre la storia del Gruppo Alpini, la storia dei Monumenti ai Caduti, e l'attività del Gruppo in genere. Il fascicolo sarà distribuito nei giorni del raduno.