«Nessun illecito, basta con la gogna»

Il senatore Luigi Grillo (Fi), tra i politici intercettati nella vicenda Antonveneta, spiega perché quelle telefonate debbano essere messe a disposizione dei magistrati: «Sono convinto di non aver commesso alcun illecito penale. Il Parlamento deve mettere a disposizione del magistrato i nastri così finalmente potrà finire questa gogna mediatica. Ho sempre creduto e continuo a credere nella bontà dell’operazione diffusione Antonveneta-Banca Popolare il cui progetto industriale era quanto di più efficiente e funzionale potesse realizzarsi per il sistema bancario italiano»