«Nessuna intrusione, il Papa ha fatto bene Deve illuminare le scelte dei credenti»

Marianna Bartoccelli

da Roma

Nessun dubbio per il senatore Riccardo Pedrizzi di An (che è componente del comitato «Non votare») sull’intervento di Benedetto XVI all’incontro con i vescovi. «Lo ha detto Gesù Cristo agli apostoli: andate e annunciate la verità. È quello che il Santo Padre ha fatto».
I referendari sostengono che Cristo non ha detto di invitare al non voto. Per loro questo invito è solo una ingerenza politica della Chiesa.
«La legge 40 va difesa, e non è certo una legge cattolica perché se fosse tale dovrebbe vietare tout court la procreazione assistita. Il Pontefice, con parole chiare e inequivocabili, ha benedetto l’impegno della Cei, teso a illuminare le scelte di tutti i cattolici. Che adesso devono conformarsi alle parole del Papa».
Il referendum è un istituto previsto dalla Costituzione per consentire il parere degli elettori, positivo o negativo...
«Non si può decidere con l’accetta con un “sì” o con un “no” una materia così complessa. Dopo dieci anni di discussioni la maggioranza parlamentare l’ha approvata: tocca ai referendari l’onere della prova e raccogliere i voti per bocciarla, non a me che ho voluto questa legge e che considero una baggianata questo referendum»..
Non sarà proprio una baggianata se anche il capo del suo partito ha dichiarato che andrà a votare...
«Questo è la prova che non si tratta di una materia di parte, né di partito. Non è uno scontro tra laici e cattolici. È una scelta fatta sul diritto naturale che dice: “Non uccidere”. È falso parlare di scontro tra progressisti e non, perché anche noi vogliamo la ricerca purché sia al servizio dell’uomo, altrimenti è scientismo e non scienza».
La decisione di Fini però...
«An ha nei documenti fondativi il riferimento alla dottrina sociale della Chiesa e, inoltre, a Fiuggi avevamo già scritto che eravamo a difesa della vita e contro la sperimentazione sugli embrioni... nel 1995. La libertà di coscienza per Alleanza nazionale è una emerita sciocchezza».