Nestlè accelera a Zurigo

Avvio di settimana incerto per le Borse mondiali. A scuotere l’apatia prevalente, più che i risultati aziendali ha concorso la notizia del merger Abn Amro e Barclays, che ha però penalizzato la quotazione dei due titoli, intorno al 2%, alle Borse di Amsterdam e Londra. Fermento anche per Astrazeneca, che arretra di quasi il 5% all’annuncio dell’acquisizione della statunitense Medimmune, che invece balza del 17,9%. Sempre in campo farmaceutico arretra Pfizer (meno 2%), colpito da un downgrade di una società di rating. In ripresa Delta Airlines, che sta per uscire dalla amministrazione controllata. A metà giornata gli indici azionari di New York oscillano intorno ai livelli di venerdì. In Europa bene a Francoforte Bmw (più 2,3%), mentre a Zurigo corre Nestlè (più 1,4%).