Netanyahu, gelo con la Casa Bianca?

Solo un breve comunicato generico, niente foto o conferenze stampa. Il lungo incontro di un’ora e quaranta lunedì sera alla Casa Bianca fra il presidente americano Barack Obama e il primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu è stato seguito da quello che il «Jerusalem Post» chiama un «insolito black out» con la stampa. Cancellato anche il previsto brefing con i giornalisti al seguito di Netanyahu. «Il presidente ribadisce il forte impegno per la sicurezza d’Israele, e ha discusso della cooperazione di sicurezza su una serie di questioni... l’Iran e come portare avanti il processo di pace in Medio Oriente», si legge nel brevissimo comunicato diffuso dalla Casa Bianca dopo l’incontro.
«L’insolito black out» giornalistico, segue le speculazioni della stampa israeliana che lunedì parlavano di «crisi» fra i due governi, dopo che la Casa Bianca aveva acconsentito solo all’ultimo momento di ricevere Netanyahu, in visita a Washington per l’Assemblea generale delle federazioni ebraiche del Nord America.