Il neuropsichiatra: «Internet, il diavolo»

«Internet è contro l’educazione»: è l’allarme che ha lanciato il neuro-psichiatra infantile, Giovanni Bollea, alla presentazione, nella libreria Feltrinelli di galleria Colonna a Roma, del libro di Marida Pijola «Ho 12 anni, faccio la cubista, mi chiamano Principessa», alla quale sono intervenuti il sindaco Walter Veltroni, e l’assessore capitolino alla scuola Maria Coscia. Nel libro, raccontando le storie di quattro ragazzi, si affronta il tema del disagio degli adolescenti «del loro grande bisogno di comunicare un malessere di cui - come ha osservato la stessa autrice - neanche loro riescono a capire le cause». La parte finale del libro è tratta dai blog stessi dei ragazzi, da cui emergono fragilità, rabbia e provocazione. «Un libro stupendo che ho letto con sofferenza - ha detto Bollea - Ai ragazzi di 11-14 anni manca l’elemento del padre e incontrano invece internet che è il diavolo».