Neve, Cadeo ammette: «Intoppi innegabili» Controlli sulle ditte che puliscono le strade

«Fra il 6 e il 7 gennaio, quando su Milano sono caduti 35 centimetri di neve, qualcosa non ha funzionato. Per questo Amsa ha già avviato le operazioni di controllo delle ditte esterne alle quali appalta il servizio di pulitura delle strade». L'ammissione è dell'assessore comunale al Decoro urbano, Maurizio Cadeo, che all'indomani dell'emergenza elenca pregi e inefficienze del piano antineve. Annunciando che dalle verifiche sarebbe già emersa una prima verità: uno degli operatori che agiscono per conto di Amsa non avrebbe svolto il suo compito. «Se la notizia fosse confermata - afferma Cadeo -, l'appaltatore andrebbe incontro a conseguenze penali oltre che alla sospensione dei pagamenti». Le cose devono funzionare alla perfezione, soprattutto se si considera che da novembre ad oggi sono stati spesi 10 milioni di euro per far fronte all’emergenza neve. La riunione delle commissioni Sicurezza, Mobilità e Decoro urbano è anche l'occasione per chiarire alcuni equivoci. «Le previsioni avevano annunciato venti centimetri di neve, ne sono caduti 35 - dice Cadeo -, ma questo non importa perché quando Amsa raggiunge l'allarme rosso schiera in campo tutti i mezzi». Il secondo nodo riguarda le risorse: «Abbiamo utilizzato 130 automezzi per la salatura, 222 mezzi di piccole dimensioni e 524 operatori. La prima salatura è avvenuta regolarmente, quello che ci preoccupava era rimanere senza sale nel caso di gelate. Per questo abbiamo fatto un ordine straordinario a gennaio». Tenendole aperte le scuole «abbiamo aiutato le mamme che lavorano. Non abbiamo sospeso l'Ecopass per incentivare l'uso dei mezzi pubblici». «L'efficienza del piano può essere migliorata - continua Fabrizio De Pasquale, di Forza Italia -, Potremmo coinvolgere di più i cittadini, e in primo luogo i custodi degli stabili, nella pulitura dei marciapiedi». Per questo esiste anche un'ordinanza specifica del Comune. Disattesa da alcuni custodi delle case Erp, secondo Carlo Montalbetti della lista Ferrante.