Neve e freddo migliorano la salute degli allergici

Primavera in ritardo; tregua agli allergici. Freddo e pioggia in tutta Italia, pochi pollini all'orizzonte. I fastidiosi sintomi che complicano il benessere di molti pazienti non si stanno manifestando.
Dal Servizio di allergologia e immunologia clinica dell'Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico, Fondazione Maugeri, ancora nessun allarme per gli allergici. Inverno lungo, cattivo tempo e primavera arrivata in ritardo: un fastidio per molti, da cui però trae beneficio il popolo degli allergici che, almeno per quest'anno, ha avuto maggior respiro. Il freddo e la pioggia, infatti, hanno ritardato le fioriture e i pollini compaiono ora timidamente nell'aria. Il Servizio di allergologia e immunologia della Fondazione Maugeri, che tiene aggiornata la situazione dei pollini aereo dispersi attraverso continui monitoraggi, nel mese di aprile ha registrato valori scarsi o discreti per tutti i pollini allergenici.
«I livelli di concentrazione di pollini - afferma la professoressa Gianna Moscato, responsabile del Servizio di allergologia e immunologia del Maugeri di Pavia - sono attualmente bassi. Le betulacee, che a questo punto della stagione solitamente registrano un picco di presenza nell'aria, quest'anno hanno registrato livelli medi in marzo e livelli molto bassi in queste ultime due settimane. Fino ad oggi, abbiamo riscontrato valori scarsi o discreti anche per le altre famiglie allergeniche: cupressacee, corilacee e oleacee. Le più temute, le graminacee, hanno mostrato sporadiche presenze, non degne di segnalazione».
I pazienti che soffrono di allergie, quindi, sono stati finora risparmiati e ancora non accusano sintomi. Le previsioni del tempo per le prossime settimane sono comunque ottimiste, sarà quindi utile consultare il bollettino dei pollini al sito www.fsm.it/ist_pavia/ser_allergo_immuno_m.html.
Il monitoraggio delle concentrazioni dei pollini nell'atmosfera è svolto dal Servizio di allergologia e mmunologia clinica della Fondazione Maugeri come Centro della Rete nazionale Rima (www.ilpolline.it), che aiuta i pazienti e i medici a conoscere esattamente la situazione pollinica nella propria sede di residenza.