Neve e raffiche a 80 all’ora: arriva l’inverno

Il «peggio» - assicurano gli esperti - dovrebbe essere alle spalle. E se ieri è stato il giorno della neve (caduta nelle valli), oggi il cielo dovrebbe tornare sereno su tutta la Liguria, e non solo. «Il tempo migliorerà nell’intero nord Italia - racconta Daniele Izzo al Centro Epson meteo- Su Genova e in altre città liguri continuerà però a soffiare il vento, correnti di aria fredda da nord e da nord est. Per questo la temperatura rimarrà al di sotto della media, come succede ormai da alcuni giorni».
A Genova, ieri, il termometro non è mai salito oltre i 9 gradi, «sei in meno dei 15 che si dovrebbero registrare in questo periodo». In una settimana si è assistito a un crollo delle temperature: «Venerdì scorso la massima era stata di 19 gradi - prosegue il meteorologo- Nel fine settimana si è scesi leggermente (sabato eravamo a 15), per poi risalire ai 17 gradi di domenica e lunedì». A quel punto, una massa di aria fredda in arrivo dall’Europa continentale ha raggiunto il nord Italia, Liguria compresa. «E la massima è scesa a 13 gradi, sia martedì che mercoledì».
È andata peggio ieri, quando il freddo si è fatto più pungente, il vento più forte (le raffiche in alcune zone particolarmente esposte hanno raggiunto i 70-80 chilometri orari) e il mare è stato mosso e molto mosso. In mattinata la Provincia annunciava inoltre «una nevicata iniziata alle ore 8 sopra i 700 metri in Val Trebbia e in Alta Val d’Aveto». Nel primo pomeriggio spazzaneve e spargisale erano entrati in azione in alta Val Trebbia, alta Valle Scrivia, Val d’Aveto per ripulire le strade. «La rete viaria provinciale è tutta transitabile – spiegava ieri sera l’assessore Piero Fossati - ma raccomandiamo prudenza a chi guida nei tratti montani, ricordando a tutti gli automobilisti che fino al 31 marzo è in vigore l’obbligo di catene a bordo sulle provinciali dell’entroterra, un provvedimento che negli ultimi anni ha drasticamente ridotto il numero di incidenti per neve e ghiaccio sulle nostre strade».
Per oggi, invece, è previsto sole su tutta la Liguria, ma le temperature non aumenteranno di molto. E la colpa è ancora del vento di Tramontana. «Lo sentiremo soprattutto nella giornata di oggi - riprende Daniele Izzo - La massima, alla fine, risalirà leggermente, fermandosi però ancora sotto la media del periodo. Una previsione? Potremmo raggiungere i 10-11 gradi, nonostante sia previsto cielo sereno per l’intera giornata».
Vento «da Nord, Nord-Est anche a 70-80 chilometri orari con rinforzi e raffiche sui crinali e allo sbocco delle valli delle zone esposte quali Capo Mele, genovese e savonese» è previsto per oggi anche dal centro meteo della Protezione civile della Regione. «Rispetto a ieri, miglioreranno le condizioni generali del tempo - si legge nel bollettino del centro- Al mattino avremo nuvolosità stratiforme e velature, che si dissolveranno con il passere delle ore; dal pomeriggio, invece, tornerà il sereno sulle coste con addensamenti sui rilievi, più consistenti a Levante». Quanto alle temperature, il centro della Protezione civile prevede minime sotto le zero solo nell’entroterra spezzino. Massime sugli 11-12 gradi lungo la costa e di 7-8 gradi nelle zone interne.
Il termometro risalirà invece domani e domenica. «Sabato il vento sarà molto meno forte, domenica dovrebbe sparire del tutto» conclude Izzo al Centro Epson meteo.