Neve, Genova liberata. Dalla pioggia

Fabrizio Graffione

Salvati dalla pioggia. Dopo due giorni di neve senza saper che fare, ieri Genova si è svegliata con un dono non dal Comune ma dal cielo: l’acqua a spazzar via ciò che i mezzi di Tursi avevano lasciato. Con buona pace, finalmente, dei mezzi pubblici, che magari arrivano un po’ in ritardo come da normale amministrazione Amt, ma almeno arrivano. E con un sospiro di sollievo dei genovesi, che pure hanno dovuto fare i conti con il pantano e con il ghiaccio sui marciapiedi. A poco a poco i negozi hanno riaperto dopo due giorni di «Siamo chiusi per neve», il traffico si è fatto via via più scorrevole, le autostrade sono tornate percorribili. Almeno nei tratti sulla costa, perché invece su quelli appenninici ha nevicato ancora con altri disagi, soprattutto nel ponente ai confini con il Piemonte e tra Busalla e Serravalle Scrivia. Le nevicate più abbondanti si sono registrate sull’Alta Val Bormida, a Calizzano e Bardineto. I Tir, raggruppati in convogli di una trentina di mezzi pesanti, sono stati (...)