Neve, pioggia e vento. È finito l'inverno del caldo record

Dalle temperature
primaverili dei giorni scorsi si è passati a un clima in linea con le medie stagionali. A quota 1000 metri primi fiocchi di neve sulle Alpi. Allarme vento

Milano - Attesa da settimane per far partire il turismo invernale senza dover ricorrere a quella artificiale, finalmente la neve in montagna è arrivata. Ieri la Protezione Civile aveva lanciato l'allarme meteo su tutta la penisola, per l'arrivo di una perturbazione. Dalle temperature primaverili dei giorni scorsi si è passati a temperature in linea con la media stagionale, con pioggia e neve. Dalla scorsa notte nevica su tutto l'Alto Adige, sopra i 1200 metri. In Friuli sono previste intense nevicate sull'autostrada A23 tra Udine e Tarvisio. In val di Fassa, a Canazei, sono già caduti 35-40 centimetri. In provincia di Bolzano fiocchi di neve attorno ai 700 metri. Pioggia e nevicate sopra i 1500 metri in Valtellina, con alcune eccezioni, come Bormio e Aprica.
Nevica anche in Valle d'Aosta, da quota 1500, ma al di sotto delle attese. La neve e la pioggia arrivano dopo che nel 2006 al centro nord si è registrato il record negativo delle precipitazioni negli ultimi sette anni, con fiumi e laghi su livelli idrometrici al di sotto delle medie storiche degli ultimi cinquanta anni.
Allarme vento "A partire da questa sera il vento si intensificherà investendo le regioni occidentali - spiega il tenente Andrea Pieralice del Centro Nazionale di Metereologia e Climatologia dell'Aeronautica - e domani venti intensi di libeccio colpiranno il medio e il basso Tirreno. Il vento teso che si abbatterà su Sardegna, Toscana, Lazio, Campania potrà raggiungere i 70 km orari, con raffiche fino a 80-90 km orari". Situazioni critiche potrebbero prospettarsi a largo della Sardegna, nella parte occidentale. Rischi per la circolazione in alcuni tratti autostradali, come a Caianello e sulla Salerno Reggio Calabria. Giovedì il vento dovrebbe palacarsi, ma arriveranno le gelate.
Lampedusa e Pantelleria isolate A causa delle avverse condizioni meteo-marine Lampedusa e Pantelleria oggi non sono state raggiunte dai traghetti che effettuano il collegamento dalla Sicilia. Al momento sono regolari, invece, i servizi con Ustica e le Eolie.
Tromba d'aria a Cagliari I danni sono stati limitati ma si è sfiorata la tragedia, visto che nell'auto su cui si è abbattuto un albero, a causa di una tromba d'aria, le due studentesse che si trovavano a bordo sono fortunatamente rimaste illese. L'albero, infatti, ha lasciato intatta la parte anteriore dell'abitacolo.