New York Figlia di ambasciatore Usa va a una festa e precipita dal grattacielo

Orrore a Manhattan: la figlia diciassettenne dell’ambasciatore americano in Thailandia è precipitata da una finestra del venticinquesimo piano di un grattacielo di New York.
L’incidente è avvenuto alle quattro del mattino: Nicole John stava partecipando ad una festa organizzata dal proprietario dell’appartamento, il venticinquenne Ilan Nassimi, appena conosciuto in un locale. Il ragazzo è stato arrestato dalla polizia ed incriminato per avere fornito bevande alcoliche a minorenni. La giovane figlia del diplomatico aveva frequentato il liceo in Thailandia, dove il padre Eric John è ambasciatore Usa dal 2007, e frequentava quest’anno l’università a New York. La ragazza, a quanto pare ubriaca, a un certo punto, stando alle testimonianze, sembra si sia tolta le scarpe salendo sul cornicione di una finestra, con una macchina fotografica in mano. All'improvviso è precipitata un volo senza scampo. Il corpo è stato raccolto sul cornicione del terzo piano.