New York, Ground Zero vietato ad Ahmadinejad

Respinta la richiesta del presidente iraniano di visitare le spoglie delle Torri Gemelle. Condanna unanime di democratici e repubblicani: "Il suo Paese sostiene il terrorismo"

New York - La polizia di New York ha vietato al presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad il permesso di visitare Ground Zero, il sito in cui fino all’11 settembre 2001 sorgeva il World Trade Center, obiettivo degli attentati di al Qaeda. Lo ha annunciato ieri sera la polizia della città americana. Ahmadinejad, che nei suoi discorsi accusa regolarmente gli Stati Uniti di essere arroganti, aveva chiesto di poter visitare il luogo nel corso dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, che si tiene nei prossimi giorni.

No secco "Il sito è chiuso ai visitatori a causa dei lavori di costruzione", ha detto il portavoce della polizia Paul Browne in una dichiarazione. "Le richieste del presidente iraniano di visitare l’area hanno trovato anche l’opposizione del dipartimento di polizia di New York per ragioni di sicurezza". La polizia ha detto di non sapere quale sia il motivo della visita di Ahmadinejad.

Il no della Clinton La sola idea che il presidente iraniano potesse visitare Ground Zero ha provocato la condanna dei candidati alla Casa Bianca sia Democratici che Repubblicani. Washington accusa da tempo Teheran di sponsorizzare il terrorismo. "E’ inaccettabile per il presidente iraniano Ahmadinejad, che rifiuta di... porre fine al sostegno del suo paese al terrorismo, visitare il sito del più sanguinoso attacco terroristico sul suolo americano nella storia della nostra nazione", ha detto la senatrice Democratica Hillary Clinton.

Giuliani duro Anche l’ex sindaco di New York e candidato Repubblicano alla presidenza Rudy Giuliani si è opposto alla visita: "Questo è un uomo che ha minacciato l’America e Israele, che dà riparo al figlio di bin Laden e a leader di al Qaeda, che rifornisce di armi gli insorti iracheni e che persegue la costruzione di armi nucleari. Assistere Ahmadinejad mentre visita Ground Zero - terra sacra per tutti gli americani - è oltraggioso". I rappresentanti iraniani presso le Nazioni Unite non sono stati immediatamente disponibili per commentare la notizia.