New Zealand vince e sfida Luna Rossa in finale

Valencia - Sarà Emirates Team New Zealand a contendere la Louis Vuitton Cupa a Luna Rossa. Il team neozelandese ha infatti conquistato oggi il punto del definitivo 5-2 nella semifinale contro Desafio Espanol. Nella settima sfida non c’è stata mai storia con i kiwi sempre in testa che tagliano il traguardo con un vantaggio di 1 minuto e 18. La sfida finale della Louis Vuitton Cup tra Team New Zealand e Luna Rossa inizierà il primo giugno e designerà lo sfidante del Defender Alinghi per la 32esima America's Cup

Onda, vento e tanta azione sull’acqua: era esattamente quello che ci si aspettava dal match finale tra Emirates Team New Zeland e Desafìo Español 2007. Alla fine di una giornata impegnativa e molto bella, con 17 nodi di brezza da NE e onda formata, il team kiwi si classifica per le finali. Desafìo Español 2007 lascia la Louis Vuitton Cup con l’onore delle armi e senza alcun rimpianto: il team spagnolo, infatti, non solo ha raggiunto gli obiettivi prefissati ma li ha anche superati, dimostrandosi un avversario molto temibile e rispettato. Le condizioni di oggi erano assolutamente alla portata delle barche di Americàs Cup Class e, soprattutto, degli equipaggi. Con questa vittoria New Zealand si classifica per le finali della Louis Vuitton Cup contro Luna Rossa Challenge. La prima regata è fissata per venerdì 1 giugno con partenza alle ore 15.00. Le finali si correranno al meglio di 9 prove. Il vincitore delle finali affronterà il Defender Alinghi nel 32mo Match di Americàs Cup che inizierà il 23 di giugno.

Dopo un ritardo di 15 minuti, per permettere al Comitato di posizionare il campo di gara, inizia finalmente il tanto atteso match tra kiwi e spagnoli. New Zealand è in pieno controllo dell’avversario nella fase di prestart e taglia ben avanti (14") in barca comitato seguito a Esp 97. Le barche iniziano la prima bolina mure a sinistra con Nzl 92 sopravvento e circa tre lunghezze avanti.

La barca kiwi sembra più a suo agio in un mare così formato, picchia di meno sulle onde e naviga meglio al vento, mentre quella spagnola è più bagnata (le immagini TV mostrano l’equipaggio impegnato a sgottare l’acqua) e più lenta. La prima boa vede i kiwi in vantaggio per 37". Nella poppa gli equipaggi si impegnano in una serie di strambate e sono bravissimi ad effettuare manovre pulite e veloci nonostante le condizioni. Dean Barker di girare il cancello ancora in vantaggio (50"). Il team kiwi sceglie di correre la seconda bolina sulla destra seguito da Desafio che però non riesce a recuperare il distacco. Il gap tra le due barche aumenta ancora all’ultima boa (01.04) e permette ai neozelandesi di correre la poppa finale in comodo controllo dell’avversario sino alla vittoria.