Il News of the World deve risarcire Mosley

L'Alta Corte di Londra ha condannato il tabloid britannico a risarcire con 76mila euro il presidente della Fia: sbattuto in prima pagina per l'orgia "sado-nazi"

Londra - Dopo lo scandalo, il risarcimento. Il presidente della Fia, Max Mosley, ha vinto la causa intentata contro il tabloid domenicale "News of the World" che lo aveva sbattuto in prima pagina per l’orgia "sado-nazista" in compagnia di cinque prostitute. Il giudice dell’Alta Corte di Londra che si è occupato del caso ha sentenziato che l’orgia non aveva connotati nazisti e che il tabloid ha violato il diritto alla privacy di Mosley, figlio di un leader fascista britannico, molto famoso tra le due guerre mondiali. Il giudice ha condannato il "News of the World" al pagamento di 60mila sterline, circa 76mila euro.

L'udienza Sessantotto anni, confermato ai primi di giugno nella sua carica dall’assemblea generale della Fia nonostante lo scandalo a luci rosse, Mosley si era rivolto all’Alta Corte sostenendo che il tabloid aveva calpestato il suo diritto alla privacy con una "grossolana e indifendibile intrusione" quando a fine marzo aveva pubblicato i particolari anche più spinti della sua sessione di sesso con cinque prostitute in un appartamento di Londra. Durante il processo Mosley ha ammesso di aver coltivato fin dalla prima giovinezza un forte interesse per le pratiche sadomaso, ma - con il sostegno di quattro delle cinque prostitute - ha negato che la lunga orgia (cinque ore) fosse ambientata in un un lager nazista.