Al News of the World un telefono speciale per le intercettazioni illegali

Lo ha scoperto la polizia. Veniva chiamato «the hub» e si trovava nel quartier generale di News International, la società editrice del tabloid ormai defunto

Per un orecchio speciale un telefono speciale. Gli investigatori di Scotland Yard hanno scoperto che per intercettare vip e comuni mortali e mettere a segno i propri scoop «illegali», il tabloid News of the World (ormai solo un pezzo di storia in seguito alla chiusura dopo 168 anni) usava uno speciale telefono cellulare, piazzato nel quartier generale di News International, la società editrice del domenicale, e con quello ha effettuato oltre mille intercettazioni.
Lo rivela il quotidiano britannico The Independent, che svela anche il soprannome con il quale veniva chiamato l'apparecchio segreto: «The hub». Il telefono era registrato a nome di News International ed era nella disponibilità della redazione del tabloid. La polizia, scrive il quotidiano, ha le prove che «The hub» (il fulcro) è stato usato per accedere illegalmente, tra il 2004 e il 2006, a 1.150 numeri telefonici. Gli investigatori londinesi, sottolinea l'Independent, considerano l'uso diffuso dell'apparecchio una prova significativa nell'ambito dell'inchiesta, evidenziando il fatto che le intercettazioni illegali avvenivano dall'interno della redazione del News of the World.