«Newsweek»: l’Italia si salva solo con la grande coalizione

La rivista Usa lancia il governo «Veltrusconi»: può dare speranza e affrontare i problemi

da Milano

Visto così, come ricreato sulla copertina del numero del 7 aprile della rivista americana Newsweek, Veltrusconi fa spavento. Eppure, un’unione tra i maggiori due candidati premier della politica italiana sembra l’unica soluzione possibile per il giornale del gruppo «Washington Post». La teoria avanzata nell’edizione europea è semplice: «Solo un governo di grande coalizione potrebbe salvare l’Italia». In realtà, i giornalisti si spingono più in là, definendo l’accordo tra Veltroni e Berlusconi come l’unico modo per «portare fuori la spazzatura» dall’Italia.
Secondo l’analisi, il timore principale è l’ennesima vittoria parziale, con la nascita di un «governo paralizzato da coalizioni traballanti e litigiose». Meglio dunque «assumersi le responsabilità comuni», così da «risolvere davvero i problemi» arrestando «il pazzo declino» del Paese. Insomma, solo in questo primo accenno di bipartitismo Newsweek intravede «una vera speranza per il futuro».
Reazioni fredde sia da Pdl che da Pd. Il ministro della Difesa Arturo Parisi ha sottolineato che «le riforme si possono fare insieme, ma senza un governo di larghe intese». Stesso concetto espresso dal portavoce del Cavaliere Paolo Bonaiuti: «Governerà chi vincerà. E tutti i dati dicono che sarà il Partito della libertà a farlo, sia alla Camera sia al Senato». Critico invece Pier Ferdinando Casini: «Finalmente l’hanno capito anche in Usa. Sono io che ho sempre parlato dell’inciucio».