Newsweek punta il dito sull’ex vice di Powell: è la fonte di Woodward

da Washington

Secondo il settimanale Newsweek l'ex vice segretario di Stato Usa Richard Armitage potrebbe essere la «Gola profonda» che nel giugno-luglio 2003 mise in giro la voce che Valerie Plame, la moglie dell'ambasciatore Joe Wilson che aveva criticato l'amministrazione Bush sull'Irak, lavorava per la Cia.
Il settimanale non ha prove ma applica una serie di deduzioni per identificare in Armitage la fonte anonima dell'amministrazione che avrebbe smascherato l'identità top secret della donna. L'ex vice di Colin Powell è una vecchia fonte e un amico del reporter Bob Woodward e incarna bene la descrizione del columnist conservatore Robert Novak (il primo a stampare nero su bianco che Plame lavorava alla Cia) che la sua fonte non era «un partigiano pronto a imbracciare la pistola». Woodward ha inoltre indicato che conosce l'identità della fonte di Novak, il che lascerebbe pensare che si tratti della stessa persona.
Se Armitage è stato l'originaria «Gola profonda» del Cia-gate, questo toglierebbe forza all'argomentazione che lo smascheramento di Plame è stato il lavoro orchestrato dai falchi dell'ufficio del vicepresidente Dick Cheney per punire Wilson. Armitage era infatti un nemico dei neoconservatori che popolavano quell'ufficio e non voleva andare in guerra in Irak.
Un mese fa, in un'intervista alla Cnn prima che si sapesse del suo coinvolgimento nello scandalo, Woodward aveva suggerito che la fuga di notizie originaria non era il risultato di una campagna per infangare Wilson ma «più un pettegolezzo, una chiacchiera». Armitage è uno dei pochi vip dell'amministrazione che non ha smentito di essere «Gola profonda».