Nicchi ammette:« Morganti ha sbagliato». I tifosi Juve insorgono

Il presidente Aia non si nasconde:«Sull'errore non ci sono dubbi». Un sito juventino chiede boicottaggio totale e ipotesi di adire vie legali contro la Figc. Zamparini: «Regalerò un lacrimatoio»

Stavolta gli arbitri alzano le mani: colpa nostra. Detto alla Juve e a tutti i suoi strepiti. L'ammissione è di Marcello Nicchi, presidente dell'Aia: «Ci siamo abituati e sappiamo che ci sono giornate migliori e altre peggiori. È chiaro che ieri non tutto è filato liscio, ma lo spirito è sempre quello di far meglio e andare avanti. Sull'errore di Morganti non ci sono dubbi, c'è bisogno di riconoscerlo?». La Juventus ha criticato Emidio Morganti, direttore di gara del match fra i bianconeri e il Palermo. «Sarà fermato? Questo è un altro paio di maniche, sarà un compito del commissario e non mio», conclude Nicchi.
Ma il mondo Juve è in totale fermento. L'ultimo arbitraggio ha riaperto ferite e rabbie. «Boicottaggio totale e ipotesi di adire le vie legali contro la Figc»: è la minaccia dei tifosi dal sito "vecchiasignora.com", un portale da molti anni in prima linea sulle questioni bianconere, con accenti critici e toni sempre civili, anche quando rivolge i propri strali alla dirigenza bianconera. Questa volta nel mirino è l'arbitraggio di Morganti: «Si sta assistendo a un vero e proprio massacro della Juventus. Per tradizione e stile la società e i tifosi hanno sempre evitato di commentare le gesta arbitrali, ma quello che sta accadendo va oltre il limite. L'alternativa è malafede o totale incapacità. Viene davvero difficile non pensare che la svista di Palermo non sia avvenuta di proposito». Se continuerà così - concludono i tifosi del sito - denunceremo la Figc «a tutela dell'immagine e degli effetti economici derivanti da tutto ciò che sta minando la nostra società in questo momento».
Ovviamente c'è chi non la pensa come loro. Caustico il commento del presidente del Palermo, Maurizio Zamparini. «Molto presto regalerò un lacrimatoio alla Juventus per poter riversare tutti i pianti per le ingiustizie subite dagli arbitri». «D'altronde - ha aggiunto Zamparini - la storia ci insegna che da vent'anni subiscono regolarmente torti e prevaricazioni...».