Nice (automazione): il titolo spinto ancora dalle voci di delisting

Seconda seduta consecutiva in spolvero a Piazza Affari per Nice. Il titolo della società, che produce sistemi per l'automazione di cancelli, porte, tapparelle e tende da sole, che già venerdì scorso aveva strappato sull’All Stars il 3,48%, anche ieri ha chiuso in rialzo del 3% dopo aver toccato un picco di oltre il 4% durante la seduta. Intensi gli scambi, con 220.826 pezzi passati di mano contro una media di 74.595. All’origine dei rialzi, le voci che parlano di un possibile delisting cui il fondatore nonchè principale azionista Lauro Buoro starebbe pensando insieme a Mediobanca. La società trevigiana era approdata in Borsa due anni fa, collocata a 5,7 euro. Dall’inizio dell’anno il titolo ha perso il 14,4%, mentre negli ultimi 12 mesi ha perso oltre metà del proprio valore lasciando sul parterre il 52,8%.