Nichel e piombo da primato

La settimana si chiude con un robusta di ripresa del comparto dei metalli non ferrosi. Gli scioperi nelle miniere della Nuova Caledonia hanno spinto i prezzi a tre mesi del rame oltre 31 mila dollari per tonnellata, il top degli ultimi 19 anni. Stessa musica per il piombo che ha segnato i massimi dal 1989. I disordini in Bolivia hanno invece alimentato la speculazione rialzista sullo stagno volato a 9.800 dollari, il picco degli ultimi 17 anni. Rimbalzi tecnici per oro e petrolio.