Nicola Porro e Luca Telese, neo coppia da scintille

Le scintille sono assicurate. Nicola Porro e Luca Telese, l’un contro l’altro armati di lingua tagliente e pensiero agli antipodi. Dal 17 settembre, infatti, il vice direttore del Giornale sostituirà Luisella Costamagna sulla scrivania della trasmissione In onda, al sabato e domenica su La7 dopo il Tg di Chicco Mentana. Il pensiero corre immediato alla coppia storica di Otto e mezzo, Ferrara e Lerner che tennero banco (e durarono poco) in quella fascia oraria. Lungi da noi azzardare giudizi, dato che uno è nostro diretto superiore e l’altro è stato collega fino a poco tempo fa, comunque Porro e Telese promettono di formare una bella e scoppiettante coppia. Secondo la tradizione ormai in voga in televisione (e di facile successo), La7 ha pensato infatti di mettere alla conduzione del programma due giornalisti di opposto orientamento politico: l’uno, Telese (firma de Il fatto quotidiano, già volto de La7, per dieci anni cronista de Il Giornale) vicino alla sinistra; l’altro, Porro, di stretta osservanza liberale e liberista, che dovrà sostenere il pensiero di centrodestra mentre tutt’intorno aleggia aria radical chic. Si prospettano battaglie infuocate sopra la testa dell’ospite di turno. I due condurranno la versione invernale di In onda, al sabato e domenica, mentre nel resto della settimana tornerà Otto e mezzo con la Gruber. Alla Costamagna, protagonista con Telese di mirabili scontri (li hanno ribattezzati Sandra e Vianello), la rete ha offerto un’altra collocazione.
L’ingresso di Nicola Porro (che non lascia il Giornale) nella squadra della rete, segna un altro passo del rinnovamento de La7, che dopo il miracolo Mentana vuole continuare a crescere e ingrandirsi. A ottobre si attende l’arrivo del nuovo direttore Paolo Ruffini che ha lasciato, dopo molti anni e pure un reintegro deciso dal tribunale, la terza rete Rai. A lui il compito di tenere insieme tutte le star della rete, da Lerner a Saviano. Sfumato l’accordo del secolo, quello che avrebbe dovuto portare sul canale Telecom Michele Santoro, La7 proporrà infatti un parterre di punta. Tra i volti nuovi Corrado Formigli, storica spalla di Santoro, che abbandona il suo mentore e dovrebbe condurre un programma di approfondimento tutto suo in prima serata intitolato Piazza Pulita. Saviano invece presenterà degli speciali, in attesa di riunirsi con Fabio Fazio in primavera e rifare, con licenza della Rai, Vieni via con me. All’ora di pranzo la bestsellerista Benedetta Parodi inaugurerà uno spazio di cucina e lifestyle e farà da traino al Tg delle 13,30. Un altro programma di approfondimento sarà affidato a Gianluigi Nuzzi, in seconda serata. E della squadra farà parte anche Filippo facci. Altri due giornalisti cresciuti nella redazione de Il Giornale.