Nidi e materne in agitazione

Continua la protesta delle educatrici degli asili e delle scuole materne contro l’eccessiva flessibilità e i nuovi orari introdotti dal Contratto collettivo decentrato integrativo. Nel corso della manifestazione di ieri, un gruppo di un centinaio di persone, rappresentanti delle scuole e delle cooperative sociali, si è distaccato dal corteo principale e ha raggiunto il Campidoglio, dove, nella Sala del Carroccio, è stato ricevuto da Stella Bianchi, della segreteria del sindaco, responsabile delle vertenze coi cittadini. Per adesso nessuna promessa, si aspetta la reazione di Veltroni. Intanto i sindacati di base hanno indetto lo stato di agitazione nel settore educativo.