Nielsen: più 2,2% gli investimenti

Pubblicità

Gli investimenti pubblicitari nel primo semestre del 2005 hanno superato i 4.498 milioni di euro, con una crescita del 2,2% sul corrispondente periodo dell’anno scorso. Il mese di giugno è stato però debole (meno 1,2%) anche perché il confronto è con il giugno 2004, che fu sostenuto dai campionati europei di calcio e dalle elezioni. È quanto informa uno studio Nielsen media research, secondo cui televisione e stampa segnano valori positivi, mentre gli altri mezzi di comunicazione sono in rallentamento. Il trend della spesa dei settori più importanti è comunque diversificato: alimentari meno 1,3%, auto più 2,7%, telecomunicazioni più 5,6%, bevande-alcolici meno 10,6% e media-editoria più 2,2%. Le aziende top spender di questa prima metà dell'anno sono nell’ordine: Unilever, P&G, Tim, Vodafone e Ferrero. Per quanto riguarda i singoli settori, la televisione chiude il mese di giugno a meno 3%. Il totale stampa segna da inizio anno un più 2,7 per cento.