Niente abbonamenti, c’è il Genoa

Luca Russo

È allarme Rossi per Vavassori. Il centrocampista, che sembrava completamente recuperato dai problemi renali, ieri si è di nuovo fermato ed è ora probabile un suo ricovero che risolva completamente i suoi fastidi . Diventa così impossibile un suo impiego domani a Sesto San Giovanni.
Al Pio non si è allenato nemmeno Zaniolo e anche la sua presenza nell'anticipo di campionato è da escludere. Il tecnico bergamasco così dovrebbe confermare il 4-4-2 visto con la Pro Patria, modulo anomalo vista l'assenza di esterni di ruolo. Non fa drammi per questo De Vezze. Il regista rossoblù anzi passa all'attacco delle critiche piovute fin qui sulla squadra.
«Il nostro è stato un ottimo avvio e, anche se ho l'abitudine di guardare poco i giornali - ha commentato - mi è dispiaciuto ravvisare qualche critica gratutita. Esercitarla è un diritto sacrosanto, lo dico a scanso di equivoci, ma finchè si vince andrebbe confezionata in un'altra maniera. Questo è il mio pensiero e non ho timore di affermarlo».
Critico anche sulle voci di mercato De Vezze ha poi rivolto un pensiero alla Pro Sesto. «Abbiamo molto rispetto degli avversari che andremo ad affrontare - ha dichiarato - ma scenderemo in campo per vincere. Alla fine, tireremo le somme».
E proprio per avversari quella di domani sarà una partita particolare. Allo stadio Breda è atteso il tutto esaurito grazie anche alla giornata biancoceleste proclamata dalla società. Non solo. Da Genova sono in arrivo quasi duemila tifosi a bordo di 25 pullman oltre alle numerose auto private. L'incontro verrà diretto dall'arbitro Alberto Zanardo di Conegliano Veneto.