Niente accordi Usa e il titolo scende

Parmalat

Giornata di flessione (meno 2,62%) per il titolo Parmalat, che lunedì aveva toccato i nuovi massimi a quota 3,43 euro. Un ribasso determinato dalle prese di beneficio da parte degli investitori - decisi a mettere a frutto la corsa del titolo - e dalle indiscrezioni della stampa internazionale, Financial Times in testa, secondo cui sarebbe difficile il raggiungimento di transazioni extragiudiziali tra la società parmigiana e istituti di credito come Bank of America nell'ambito del procedimento istruttorio in corso presso la Corte distrettuale meridionale di New York. Al comportamento poco brillante tenuto dal titolo Parmalat sul mercato, infine, ha contribuito anche il prezzo di base d'asta fissato dall'amministrazione straordinaria per la cessione della squadra di calcio del Parma: quattro milioni di euro, che appaiono ben lontani dai 27 milioni stabiliti per la cessione due anni fa.