Niente attracchi per un giorno

I titolari dei pontili di Ponza ieri non hanno permesso l’attracco alle imbarcazioni per protesta. Il «consiglio» era di andare a ormeggiarsi in una zona che non sarebbe stata interessata dal forte vento di levante previsto per la serata. Da anni, infatti, lamentano i titolari, si ripete la stessa storia: i turisti arrivano, attraccano e vanno a cena al ristorante. Quando si alza il vento, poi, si è costretti a uscire con urgenza per evitare danni agli scafi, spesso molto grandi. «Per noi è una perdita notevole - ha spiegato Umberto De Maio, titolare del pontile “Ciccio nero ”- ma così non si può più andare avanti».