Niente auto blu sotto il Vesuvio Il governo sale sull’autobus

Sarà un Airbus del 31° stormo dell’Aeronautica militare ad accompagnare - materialmente - il governo mercoledì a Napoli per il primo Consiglio dei ministri «operativo».
Il volo di Stato decollerà la mattina presto dall’aeroporto militare di Ciampino per atterrare mezz’ora dopo a Capodichino. A bordo i 21 ministri, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio ed una manciata ristretta di alti dirigenti di Palazzo Chigi.
Una volta atterrati, tutti i ministri saliranno su un autobus che, seguendo un percorso «top secret», arriverà alla Prefettura di Napoli dove, per le 11,30, è previsto l’inizio del Consiglio dei ministri.
Il corteo raggiungerà una Piazza Plebiscito «blindata»: sarà tutta transennata per motivi di sicurezza.
È la prima volta che Palazzo Chigi ricorre ad un volo di Stato per trasferire l’intero governo. La soluzione sarebbe stata scelta per non ripetere a Napoli (una città già martoriata dal traffico) i disagi che avverte il centro di Roma ogni volta che si riunisce il Consiglio dei ministri. Al termine della riunione di governo, Silvio Berlusconi alloggerà all’Hotel Vesuvio.