Niente «Ballando con le stelle» per Maradona stoppato dai medici

Giovedì sera Montalbano ha battuto Elisa, ma Mediaset ha vinto la serata

da Roma

Bloccato dai medici argentini per tutelare la sua salute, Diego Armando Maradona non era ieri sera negli studi di Ballando con le stelle, in onda su Raiuno in via eccezionale di venerdì per evitare la sovrapposizione con la partita della Nazionale di stasera. Il pibe de oro infatti negli ultimi tempi si era sottoposto a un vero tour de force: 26 ore di volo ogni settimana per essere negli studi della tv argentina il lunedì sera, in tempo per condurre il suo programma La noche del diez. Uno strapazzo stoppato l’altroieri dai medici. Risultato: niente Maradona a Ballando con le stelle. In collegamento da Buenos Aires Maradona ha detto «Sto così così, ormai ero troppo stanco per continuare ad andare avanti». Posto di fronte all’alternativa se ballare, o tentare di farlo, o gettare la spugna e aspettare fino alla settima puntata per un eventuale ripescaggio, Maradona ha accennato qualche passo di danza con la moglie Claudia. «Un regalo per il pubblico» l’ha definito. Una mossa generosa che però non è bastata per salvarlo dall’esclusione.
Sul fronte degli ascolti, quella di giovedì è stata un’altra giornata complicata per Canale 5, anche se Mediaset ha vinto sulla Rai sia in prime time che in seconda serata (con il 46,18 per cento e il 46,56 per cento di share) grazie alla combinata Elisa di Rivombrosa e Le Iene (su Italia Uno). Il problema è che la fiction di Canale 5 è stata battuta da un Montalbano d’annata, al terzo passaggio tv con il 28,7 per cento contro il 25,47. Elisa, che nella scorsa stagione Tv era diventata un fenomeno non solo televisivo, quest’anno è stata coinvolta nel difficile avvio di stagione di Canale 5, anche se bisogna sottolineare che il 25,47 per cento è un risultato in linea con l’obiettivo di share della rete.
Giovedì prossimo si replica la replica: Il gatto e il cardellino sempre con Luca Zingaretti/Montalbano su Raiuno, e sempre al terzo passaggio, andrà contro la quinta puntata di Elisa. E Se Vittoria Puccini, ormai vedova del conte Ristori e ora affascinata dalla new entry Antonio Cupo, non è riuscita a sorpassare Montalbano, figuriamoci cosa accadrà con il debutto giovedì 20 ottobre di Rockpolitik di Adriano Celentano che alla prima puntata schiera Roberto Benigni.
«Spero che a Canale 5 ci pensino, riflettano, magari evitino di mandarci contro Celentano - osservava ieri Cinzia Th Torrini, regista di Elisa - ci sentiamo al sacrificio». Da Canale 5 confermano che al momento non sono previste variazioni. Del resto l'imprevedibilità di Celentano consiglia prudenza nelle mosse (magari alla seconda lo stoppano, chissà).