Niente carcere sarà trasferito in un monastero

Dopo l’interrogatorio di garanzia cui sarà sottoposto oggi padre Fedele Bisceglia, il sacerdote arrestato dalla Polizia a Cosenza con l’accusa di avere violentato una suora, potrebbe essere portato in un monastero. È quanto si è appreso in ambienti investigativi. Anche se il giudice per le indagini preliminari ha disposto per padre Fedele la custodia cautelare in carcere, si sta valutando la possibilità, una volta completato l’interrogatorio di garanzia ed acquisiti tutti gli elementi di prova, di trasferire il sacerdote in un monastero, dove, comunque, resterebbe in isolamento.