Niente domiciliari per l'ex br Banelli

Il Tribunale di
sorveglianza di Roma respinge la richiesta di detenzione domiciliare per Cinzia Banelli. La richiesta, se accolta, le avrebbe consentito di ottenere una nuova identità
(segreta) e un nuovo domicilio

Roma - Il Tribunale di sorveglianza di Roma respinge la richiesta di detenzione domiciliare per Cinzia Banelli. L’ex Br è stata ammessa di recente dal Viminale al programma di protezione per i collaboratori di giustizia. La richiesta, se accolta, le avrebbe consentito di ottenere anche una nuova identità (segreta) e un nuovo domicilio. I suoi difensori non sembrano intenzionati ad impugnare il provvedimento, ma a ripresentare la stessa richiesta tra qualche mese.