Niente ferie ma tanta storia, la fiction «Suor Jo» e i grandi film

In onda durante l’estate documentari inediti e la nuova serie di «Sfide»

Paolo Scotti

da Roma

È estate ma la tv non va in vacanza. Uno slogan vecchio quasi quanto la tv. Stavolta, però, qualcosa di vero c’è: piuttosto che ricorrere ai soliti fondi di magazzino, infatti, Raitre si lancia in 360 ore di programmi nuovi di zecca. Senza neppure una replica. Tra i molti, il fiore all’occhiello della rete, La grande storia, con tre nuovi titoli: il 21 agosto I misteri del comunismo, che per la prima volta indagherà sui poco noti rapporti tra gli ideologi della falce e martello e l’esoterismo; il 28 Pio XII, il principe di Dio (aggiornamento dell’inchiesta sul pontefice colpito da una campagna diffamatoria) e il 4 settembre Giovanni Paolo I, il papa del sorriso, sui trentatré giorni della meteora Luciani. Anche l’apprezzato Sfide ha preparato delle novità: L’ultima fuga di Marco Pantani (25 luglio) ovvero conquiste e sconfitte d’un grande campione; 10 e lode e la storia di Gigi Riva (1 agosto) carrellata sui più celebri numero 10 del calcio, nonchè sul numero 11 per antonomasia, Riva appunto; Gli anni ruggenti del motociclismo (8 agosto) e Un sogno chiamato Ferrari (15 agosto). Ma ci sarà posto anche per la fiction - Suor Jo, storia d’una volontaria laica in onda dal 22 agosto - e per il cinema: popolare con 007 (al giovedì da oggi fino all’8 settembre), di maggior spessore con titoli com Goodbye Lenin!, Otto donne e un mistero, L’imbalsamatore, Monsoon Wedding, Le biciclette di Pechino. Ma l’estate è anche, tradizionalmente, la stagione della lirica. Il ciclo d’opere di quest’anno comprenderà Il barbiere di Siviglia (21 luglio), La figlia del reggimento (28 luglio), Wozzeck (4 agosto), Carmen (11 agosto) e il balletto Il lago dei cigni (18 agosto).